lunes, 9 de mayo de 2011

Malata di Morgellons si suicida sperando anche di attirare l'attenzione sulla sua sindrome (causata dalle scie chimiche)

"Ad Egling (provincia di Bad Tölz-Wolfratshausen) Monika B., nativa di Monaco, salta da una mongolfiera a 500m da terra.
Qui di seguito trovate la traduzione (a cura del blog soleattivo) dell'articolo Verzweiflungstat wegen rätselhafter Krankheit: „Mein Tod soll nicht umsonst sein“ pubblicato il 14 agosto 2010 sul sito del media on-line tedesco tz-online.de.
La terribile malattia che di recente ha colpito anche la famosa cantante Joni Mitchell, e la cui esistenza viene negata (guarda caso) da chi nega le scie chimiche viene spesso scambiata per una manifestazione psicotica, ma quando si vedono fibre colorate spuntar fuori dalla pelle si scopre che la realtà é tutt'altra.
E quando una dottoressa analizza al microscopio elettronico i filamenti dei malati e li trova fin troppo somiglianti a quelli rilevati nei nanopolimeri diffusi con le scie chimiche la connessione causa-effetto risulta evidente. D'altronde quale altra sostanza inquinante potrebbe causare la crescita di sostanze artificiali che fuoriescono dal corpo umano?
A livello di cura e prevenzione, mentre qualcuno consiglia di mantenere adeguati livelli di alcalinità (superiori di 2/3 all’acidità) con un mantenimento quotidiano – con dosi regolari di Aceto di Mele Biologico possiamo registrare un tentativo di fornire uno schema terapeutico come il protocollo di Gwen Scott, che fornisce altri dettagliati consigli su come aiutare l'organismo a non soccombere all'invasione di queste nanofibre e ad espellerle. Altre informazioni per prevenire questa ed altre malattie causate dalle scie chimiche le potete reperire nell'opuscolo sopravvivere (...)"
Vedere quí.

¿Que es la "emfermedad" o síndrome de Morgellons?: Aquí, teoría conspiranoica y aquí, desde una perspectiva médica.

No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada